It's not a fairy tale, it's real

Prenota Menu Info

Persone e famiglia

Un trattamento regale per gli amici a quattro zampe

A ogni creatura, la sua comodità. Questo è il motto dello Gstaad Palace. I nostri ospiti a quattro zampe sono dei veri gourmet, proprio come i loro padroni. Diciamo che sono abituati a certi standard. Ecco alcuni aneddoti divertenti su di loro.

Scorrete per saperne di più

Copyright Gstaad Palace Stefano Scata 541886 Favourite 300Dpi RGB

N. 1 Il gattino

Decisamente viziato, o forse solo abituato a certi agi, era il “gattino” di un’abbiente nobildonna francese. Su precisi ordini di Madame, il gatto veniva nutrito solamente con caviale. Almeno 50 grammi al giorno (il prezzo corrente del caviale era di circa 300 franchi svizzeri al chilo al tempo dell’aneddoto). Per rompere la monotonia, a volte gli veniva presentato un filetto di sogliola o di carne, senza sale o grassi, naturalmente, perché non erano di suo gradimento. Tutti gli chef erano al corrente di queste disposizioni, poiché oltre a preparare i pasti della padrona erano responsabili anche di quelli del suo compagno peloso.

Gstaad Palace Luxury Hotel Switzerland Staff 540565

N. 2 Un cane dai gusti raffinati

Un giorno, la brigata di cucina del Palace decise di divertirsi un po’. Un ospite aveva portato con sé un piccolo cagnolino che si rifiutava di mangiare qualsiasi cosa che non fosse un filetto. E non un filetto qualunque: doveva essere sminuzzato e condito con un goccio di Champagne. Gli chef decisero di metterlo alla prova. Sostituirono lo Champagne con un economico Fendant. Ma non avevano fatto i conti con il palato del cagnolino. Il cane si rifiutò cocciutamente di assaggiare anche un solo boccone di questo orribile filetto al Fendant. Il proprietario, irritato, ordinò un’altra porzione, e la brigata di cucina non poté fare altro che prepararla con il solito goccio di Perrier-Jouët.

Gstaad Palace Luxury Hotel Switzerland Tower Junior Suite Mountain View N°605 549495 300Dpi RGB

N. 3 Un prato sempreverde

C’era una volta una creatura di alto rango, il cagnolino di una nobildonna russa, per cui abbiamo dovuto riadattare la Penthouse Suite in modo piuttosto curioso. Nello specifico, è stata la doccia a essere riconvertita per motivi pratici. Infatti, questo cagnolino dalla corporatura minuta si rifiutava categoricamente di mettere il naso fuori dall’hotel in inverno. La nobildonna chiese allora di foderare il piatto della doccia con del prato artificiale. Il team di manutenzione del Palace ottenne subito un rotolo di terreno erboso da un fornitore locale. Ora il cagnolino poteva fare i suoi bisogni nella doccia, convertita in un elegante prato interno in miniatura, mentre la sua padrona utilizzava il resto del bagno.

Scoprite altre storie

Info Prenota

Prenota online

Stagione invernale dal 20 dicembre 2022 al 12 marzo 2023

Guests 0 Adults, 0 Children
Add room
23 Gift Surprise

Buono regalo

7 Formal Dining

Prenota un tavolo

11 Massage

Prenotare un trattamento Spa

E-mail [email protected] - Telefono +41 33 748 50 00