It's not a fairy tale, it's real

Prenota Menu Info

MEDIA

Lo Gstaad Palace nei media

Copyright Gstaad Palace Andrea Scherz Exterior View 2 240Dpi

16.11.2023

AL VIA LA 110A STAGIONE INVERNALE DEL GSTAAD PALACE CON UN PROGRAMMA GLAMOUR

110 anni fa Robert Steffen, un visionario insegnante della scuola secondaria originario di Gstaad, realizzò un sogno ambizioso: nel dicembre del 1913 aprì i battenti del Gstaad Palace, con acqua calda nelle camere, una cabina telefonica e una stazione di servizio di fronte all’hotel. Ciò che all’epoca si chiamava lusso, oggi è «avanguardia». Dal 15 dicembre una nuovissima terrazza dal design contemporaneo accoglierà gli amanti del sole. Inoltre, la palestra è stata dotata delle attrezzature più all’avanguardia del leader di mercato Technogym. E anche Wordwide Kids, leader nei servizi per l’infanzia nel comparto degli hotel di lusso, è salito a bordo. Il futuro del Gstaad Palace è già iniziato da tempo.

Correva l’anno 1913, 110 anni or sono, quando il visionario insegnante della scuola secondaria Robert Steffen diede il via alla gloriosa storia del Gstaad Palace. Acquistando terreni e con il generoso sostegno del suocero, Steffen ampliò notevolmente le proprietà che possedeva in località Oberbort, a Gstaad, con l’intenzione di costruirvi un grande albergo. Puntuale per l’inizio della stagione invernale, l’8 dicembre 1913 il Royal-Hôtel & Winter Palace Gstaad aprì i battenti. Per di più, Steffen costruì la prima pista di pattinaggio e organizzò il primo torneo di tennis sui terreni di proprietà dell’hotel e la prima gara di sci a Gstaad, dando anche un contributo determinante all’apertura dell’ufficio turistico. Oggi, 110 anni più tardi, la gestione è nelle mani della famiglia Scherz da ben tre generazioni e il Palace continua a rivestire un ruolo di primo piano per la regione di villeggiatura di fama mondiale e per il turismo. 

Nuovo look per la terrazza al sole
La regione di Saanen è nota per essere baciata dal sole. D’estate e d’inverno, il punto d’incontro per gli amanti dei benefici raggi è la Grande Terrasse del Palace. Inaugurata nel 1973 con il primo megatendone azionato in modo completamente automatico in Svizzera, ciò che è divenuta ora ne è la logica prosecuzione: rinata dalla creatività e dal tocco innovativo degli architetti e designer d’interni svizzeri Fischbach & Aberegg, la terrazza si presenta in una veste completamente nuova, dal design senza tempo. Per quest’area gli architetti hanno scelto un’atmosfera giovane e fresca, che richiama con eleganza lo stile del Grand Hotel. Che si opti per l’amata fonduta del Palace o per una sublime tazza di tè con una fetta di torta, il panorama mozzafiato e la vitamina D naturale sono sempre inclusi.

Area fitness all’avanguardia
Per restare in forma bisogna anche essere al passo coi tempi: il Gstaad Palace e il leader di mercato Technogym hanno deciso di imboccare insieme la strada del futuro dell’allenamento. L’azienda italiana ha dotato la palestra dell’hotel di macchine di ultima generazione. Oltre agli attrezzi cardio Excite, ai pesi liberi e a una stazione multifunzione a cavo, la palestra sfoggia un vero e proprio fiore all’occhiello della digitalizzazione: la tecnologia «Biostrength», che tramite il Technogym Ecosystem permette di accedere ai propri dati di allenamento ovunque nel mondo, di registrare i workout e seguire i propri progressi in tempo reale, allenandosi ovunque come a casa propria.

Eleganza e glamour: SIXTIES – a Tribute to Vegas
Tutti gli anni il Gstaad Palace festeggia la notte di San Silvestro in grande stile, quest’anno più che mai all’insegna dell’eleganza e del glamour. Il motto della leggendaria festa di Capodanno 2024 è «SIXTIES – a Tribute to Vegas» e per 24 ore farà rivivere l’epoca di Frank Sinatra & Co. Per una notte la Sin City si sposterà nella regione di Saanen: l’hotel e i suoi illustri ospiti, tutti elegantissimi, saranno pronti a fare le ore piccole a ritmo di twist.

Il primo hotel svizzero con Worldwide Kids 
Come i grandi, anche i bambini si divertono a più non posso: anche quest’inverno il Sammy’s KidsClub propone un programma accuratamente assortito di attività motorie, creative e cognitive. Da quest’inverno il Gstaad Palace sarà inoltre il primo hotel in Svizzera a collaborare con Worldwide Kids. Leader mondiale per i servizi all’infanzia e alle famiglie nel comparto degli hotel di lusso, Worldwide Kids assegna il sigillo Young Guest Excellence alle strutture che soddisfano rigorosi standard di salute e sicurezza nei servizi per l’infanzia e che sono in grado di dimostrare il loro impegno per creare un ambiente giocoso e a misura di famiglia. E al Gstaad Palace lo si vede bene, perché qui i bambini sono VIK: Very Important Kids. Chiunque voglia contribuire agli addobbi del Sammy’s Christmas Tree, tra il 15 e il 24 dicembre può cimentarsi nella realizzazione delle proprie decorazioni natalizie. Quando fuori fa freddo, in programma ci sono le serate cinema. Per non parlare della speciale festa di Capodanno per i bambini e dello zoo con lama, alpaca, pecore e capre da accarezzare. Anche la Spa del Palace non è da meno e ha ideato una serie di appuntamenti speciali pensati appositamente per i piccoli ospiti: yoga per i bambini con Estelle Gomes, Spa manager dell’anno 2023, trattamenti delicati per il viso o massaggi con appositi prodotti del marchio cosmetico francese Nougatine.

 

Piaceri per il palato nella stagione invernale 2023/2024

  • A 2 cavalli: viaggiare come 100 anni fa
    Quest’inverno gli ospiti del Gstaad Palace potranno vivere un emozionante viaggio nel passato che li catapulterà nell’epoca in cui non esistevano ancora le automobili. Se lo desiderano, gli ospiti che arrivano a Gstaad in treno potranno raggiungere l’hotel a bordo di una nostalgica carrozza trainata da due cavalli. Il servizio va prenotato per telefono o tramite e-mail entro 24 ore prima dell’arrivo previsto.
  • Novità nei Globus: la fonduta del Palace di Franz W. Faeh
    Adesso la prelibata fonduta del Gstaad Palace potrà essere gustata in esclusiva anche in tutti i grandi magazzini Globus e in alcuni ristoranti selezionati di Zurigo, tra i quali l’Hafenkneipe, il Fischer’s Fritz, il Milchbar e il Münsterhöfli. La fonduta del Gstaad Palace è preparata dal caseificio di Gstaad con una ricetta segreta di Franz W. Faeh, il Culinary Director del Gstaad Palace, cresciuto nella regione di Saanen. Tra gli ingredienti vi sono il famoso formaggio a pasta dura «Le Gruyère AOP» e due tipi di formaggio a pasta semidura: il «Vacherin Fribourgeois AOP» e il «Gstaader Bergkäse» – e poi?
  • La formula magica di Gstaad: il brand Augustinus Bader della Palace Spa
    Sta facendo parlare di sé nel mondo delle spa: il prof. dr. Augustinus Bader, pluripremiato professore di biomedicina dell’Università di Lipsia, che ha messo a punto la premiata formula TFC8® sulla base di 30 anni di ricerche cellulare. I trattamenti e i prodotti che portano il suo nome aiutano la pelle a rimanere sana grazie a un metodo naturale che combina la terapia LED e, a seconda delle esigenze, l’ossigenazione.
  • «Green Go»: special act di livello mondiale
    Nella prossima stagione invernale il leggendario nightclub di Gstaad scandirà come sempre il calendario degli eventi della regione di Saanen: tra il 15 dicembre e l’8 marzo, ad affiancare il quotatissimo DJ di casa Jim Leblanc al «Green Go» arriveranno diversi artisti di spicco. Il programma dettagliato dei weekend con i nomi dei DJ che si esibiranno per ora è una sorpresa. A tutti gli intenditori del genere consigliamo di segnarsi assolutamente i canali social del «Green Go».
    Instagram: @greengoclubofficial
    Facebook: @greengoclub
  • Eleganza allo stato puro: San Valentino by Chopard
    Nella giornata in cui si celebra l’amore, il Gstaad Palace eleggerà la coppia più elegante. A chiusura di una romantica cena di gala, una coppia fortunata riceverà in dono due gioielli, per lui e per lei, firmati Chopard: un bracciale della collezione «My Happy Hearts» abbellito da un cuore di corniola incastonato in oro e dei gemelli a forma di volante. Ispirate ai temi della velocità, della libertà e della precisione, queste creazioni rappresentano il meglio della gioielleria contemporanea. Per gli ospiti dell’hotel la cena è inclusa.

Leggi di più Leggi meno

Coypright Gstaad Palace Exterior 66 240Dpi

09.11.2022

VACANZE IN FAMIGLIA E DOLCE VITA:
GSTAAD PALACE PRESENTA LA SUA STAGIONE INVERNALE

Il 20 dicembre 2022, lo Gstaad Palace riaprirà le sue porte per la 110a stagione invernale. Il direttore e proprietario Andrea Scherz e il suo team hanno creato un programma ricchissimo di eventi che si prolungherà fino al 12 marzo 2023. L’hotel ha realizzato investimenti significativi nella sua area benessere, mentre anche gli alloggi per il personale e altre strutture di supporto sono state ampiamente rinnovati. La Salle Bridge è stata convertita in un ambiente elegante per meeting ed eventi; inoltre, diverse camere per gli ospiti sono state rinfrescate.

Montagne innevate, chalet accoglienti, foreste con paesaggi invernali… A svettare su tutto, lo Gstaad Palace, in bianco perfettamente intonato alla stagione, una visione che non smette di incantare nemmeno dopo 110 anni. All’interno, il profumo dei biscotti natalizi e il suono della musica delle feste fluttuano nell’aria, mentre gli occhi dei più piccoli si illuminano alla vista dell’albero di Natale riccamente decorato e i più grandi si raccolgono attorno al camino. Sembra una favola, ma è pura realtà. Il Palace riapre le sue porte a ogni nuova stagione dal 1913 e ancora una volta darà un caloroso benvenuto ai suoi ospiti grandi e piccoli con la magia dell’inverno di Gstaad.

Investimenti continui

Lo Gstaad Palace, un hotel a proprietà famigliare e il più grande della regione, è impegnato in un processo continuo di rinnovamento, che di recente ha interessato in particolare l’area benessere. Una novità per questa stagione invernale, la vasca idromassaggio esterna della Palace Spa ha raddoppiato le sue dimensioni, misurando ora 13 metri per 5. Anche la Salle Bridge ha subito una trasformazione: un tempo sala prediletta per il gioco delle carte, le scommesse sulle corse di cavalli e altri passatempi simili, ora è stata rinnovata per ospitare piccoli seminari ed eventi.

E per ciò che riguarda le camere per gli ospiti, sono state rinnovate una camera Deluxe e due Superior. “Lo Gstaad Palace non rimane inattivo durante la bassa stagione,” spiega Andrea Scherz, direttore e proprietario di terza generazione dell’hotel. “Al contrario, continuiamo a riprogettare i nostri servizi per soddisfare le esigenze della nostra clientela internazionale. Dopo la pandemia di coronavirus, che speriamo di poter considerare superata, gli ospiti stanno tornando a visitarci da ogni parte del mondo. Il livello delle prenotazioni è elevato per questo inverno e ci auguriamo di vivere un periodo pieno di allegria e di pace, con una stagione spumeggiante come sempre,” continua Andrea Scherz.

Il benessere dello staff

L’edificio che ospita il personale dello Gstaad Palace ora include anche la nuova Marmite Lounge, un luogo accogliente dove i dipendenti possono ritrovarsi durante le pause e dopo il lavoro. “Per noi è importante che il personale sia felice e si senta apprezzato nel proprio ruolo all’interno del nostro hotel,” aggiunge Andrea Scherz. Per questo motivo, gli investimenti nelle camere per gli ospiti sono andati di pari passo con quelli per gli alloggi del personale, che ora offrono livelli di comfort superiori. Sono stati installati anche nuove apparecchiature e sistemi informatici per ottimizzare e facilitare le attività di routine.

La Dolce Vita a 360 gradi

Il programma culinario della stagione invernale è dedicato a sapori delicati e al puro piacere del palato. Per anticipare il tenore della stagione, il direttore culinario Franz W. Faeh e il suo team di 55 persone daranno subito il meglio con un menu di cinque portate per Natale. In linea con la filosofia della Dolce Vita, i festeggiamenti culmineranno con la grande festa dell’ultimo dell’anno nella Salle Baccarat e in tutto l’hotel. Un piano più sotto, presso La Fromagerie, si potranno gustare piatti tipici della cucina svizzera come fonduta e raclette in un ambiente informale, all’interno di spazi che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno ospitato un bunker per custodire l’oro della banca centrale Svizzera. Lo chef ospite Ravi Bajaj, una star nel Regno Unito e un caro amico dell’hotel, delizierà gli ospiti con la sua cucina indiana.

Il GreenGo festeggia i suoi primi 50 (+2)

Ultimo ma non ultimo, il GreenGo, il primo night club aperto a Gstaad nel 1971, celebrerà finalmente i suoi primi 50 anni in grande stile. Oltre a una serie di feste, il 7 gennaio 2023 il club ospiterà un grande evento internazionale, che sarà annunciato su Instagram nelle prossime settimane. Tutto ciò che possiamo dire è questo: non dimenticate le scarpe da ballo! Ma le novità sul club non finiscono qui. Jasmine Wheatcroft, artista residente a Gstaad, sta rinnovando la parete di graffiti con un collage iper-realista, dove la street art farà spazio a ritratti di star e celebrità che frequentano il GreenGo.

L’arte moderna si immerge in un paesaggio da favola

In collaborazione con Hauser & Wirth, nostri partner da lungo tempo, lo Gstaad Palace è felice di presentare una nuova installazione nei suoi giardini. Si potranno infatti ammirare due grandi statue in bronzo di William Kentridge, “Her” del 2021 e “Cape Silver” del 2018, sullo sfondo maestoso delle montagne. Dal 17 dicembre 2022, sarà inoltre possibile ammirare altre opere di questo artista contemporaneo sudafricano presso l’aeroporto di Gstaad-Saanen, nell’ambito dello spazio Tarmak22.

Le nuove generazioni si ritrovano al Kids Club invernale di Sammy

Sammy, un tempo l’amatissimo cane della famiglia del Palace, continua a vivere come mascotte del programma di intrattenimento per bambini dello Gstaad Palace. Dalle serate al cinema alla lettura di storie per i più piccoli, fino alle lezioni di pasticceria, non mancheranno le occasioni per intrattenere e divertire i bambini, come la festa di Natale e dell’ultimo dell’anno dedicate a loro o i pigiama party. All’esterno, il giardino del Palace li attende con tanti eventi, come i pony da cavalcare e un incontro con i cani San Bernardo, in visita all’hotel dalla loro casa sul passo alpino da cui prendono il nome. “La storia del Palace è fatta di tradizioni familiari. “Siamo una famiglia” non è solo uno slogan per noi, ma uno stile di vita. È quindi una vera gioia aprire le nostre porte alla nuova generazione di ospiti del Palace,” afferma Andrea Scherz.

Leggi di più Leggi meno

Info Prenota

Prenota online

Stagione invernale dal 15 dicembre 2023 al 8 marzo 2024 | Stagione estiva dal 21 giugno all'8 settembre 2024

Guests 0 Adults, 0 Children
Add room
23 Gift Surprise

Buono regalo

7 Formal Dining

Prenota un tavolo

11 Massage

Prenotare un trattamento Spa

24 LHW

Leaders Club

E-mail [email protected] - Telefono +41 33 748 50 00