28. Novembre 2018

La Via della seta conduce da oggi a Gstaad

La famiglia Boghossian

Il business di famiglia è nel programma del Palace. E la tradizione di famiglia contraddistingue anche il lavoro dei nostri partner. L’esempio più attuale dista soltanto pochi minuti a piedi dalla nostra struttura: a metà dicembre 2018 la famiglia di gioiellieri Boghossian apre la sua nuova boutique di fronte all’ufficio turistico. La storia ricca di tappe della famiglia risale agli anni ‘60 del penultimo secolo quando nel 1868 il giovane Ovannes Boghossian ha istituito sulla Via della seta la sua bottega da gioielliere. Un viaggio nel tempo di una famiglia imprenditoriale di successo: da Mardin a Gstaad.

Ovannes Boghossian comincia la sua carriera nel bel mezzo del fiorente panorama culturale e commerciale di Mardin, un’importante comune armeno sulla Via della seta: nella sua bottega produce gioielli per la comunità locale e i commercianti in visita. Il suo sapere e il suo entusiasmo per i gioielli e il commercio con pietre preziose li trasmette prima al figlio e poi al nipote Ohannes. Come fecero già i suoi antenati, quest’ultimo viaggia attraverso il Medio Oriente, recandosi ad Aleppo, a Beirut, al Cario, sempre alla ricerca di perle e diamanti; e del commercio con altri gioiellieri.

Aleppo dopo la prima guerra mondiale

Con lo scoppio della prima guerra mondiale anche gli affari della famiglia Boghossian hanno attraversato periodi turbolenti. Ohannes riesce a restare a galla trovando un impiego da cameriere. Con diligenza e tenacia egli riesce a riaprire il suo negozio da gioielliere nel 1919 e ad aprire una boutique ad Aleppo, in Siria. Negli anni successivi Ohannes e i suoi figli viaggiano e commerciano continuamente, consolidano gli elementi fondamentali degli affari della famiglia Boghossian e rafforzano i rapporti interculturali tra est e ovest che fino ad oggi caratterizzano l’inconfondibile stile della struttura.

Dalla Cina a Beirut

Nel 1950 Robert Boghossian, il figlio maggiore di Ohannes, intraprende il suo primo viaggio in Cina dove si assicura un’eccellente fonte di perle pregiate rendendo così la famiglia Boghossian l’offerente principale di perle naturali nel Medio Oriente. Dieci anni dopo, la famiglia si trasferisce a Beirut in Libano, una città acculturata conosciuta per l’apprezzamento del lusso e della destrezza.

Trasferimento in Europa

La generazione successiva osa compiere il salto verso l’Europa: nel 1975 Jean, il figlio maggiore di Robert, si trasferisce ad Anversa dove si afferma come specialista di smeraldi, rubini e zaffiri. Cinque anni dopo, Albert, il fratello più giovane di Jean, subentra negli affari e decide di trasferire l’attività a Ginevra che non tarda a diventare la sede principale della struttura. Negli anni ‘80 Ginevra è crocevia del commercio di pietre preziose, punto nodale tra l’America, l’Asia e il Medio Oriente. Qui Albert ha l’opportunità di investire in straordinarie tecniche di artigianato di gioielli grazie a una clientela facoltosa: oggi lavori di intarsio nei quali ad esempio un diamante viene intarsiato in acquamarina smerigliata sono parte del segno distintivo di Boghossian.

La sesta generazione

Con l’inizio del nuovo millennio lo spirito pionieristico della famiglia assume una nuova dinamica: con Roberto, Ralph e Dalia negli affari sopraggiunge la sesta generazione portando nuove idee e nuova energia sia in merito alla destrezza che all’artigianato. Nascono così le collezioni di alta gioielleria della Casa, l’Inlay, il Kissing e le Merveilles, tutte realizzate sulla base dell’incastonatura innovativa di pietre preziose. La fondazione Boghossian promuove progetti umanitari, di istruzione, ambientali e dal 2006 anche culturali. Il programma artistico della loro Villa Empain a Bruxelles, un emblema dell’Art déco, pone l’accento su un multiculturalismo armonico e vuole stimolare il dialogo tra est e ovest ricorrendo all’arte.

La nuova boutique Boghossian apre questo dicembre 2018 nel cuore di Gstaad:

Boghossian
44 Promenade, 3780 Gstaad
T : +41 (0)33 335 00 00
www.boghossianjewels.com

Scopri anche...

Newsletter

Offerte speciale

Newsletter