24 dicembre 2017

Anno dopo anno: i sogni dei bambini diventano realtà

C’era una volta un uomo saggio, un signore molto lungimirante. Viveva a Gstaad, su una collina che sovrastava il piccolo paese. In questo luogo possedeva una meravigliosa casa, un vero e proprio castello delle favole, chiamato allora come oggi Palace. Era un albergatore di professione, che pensava a tutto e a tutti. Insieme alla moglie Silvia faceva in modo che anche la piccola comunità del paese nell’Oberland Bernese, molto lontano dalla capitale Berna, stesse bene. E allora decise di partecipare alla politica del Cantone, nel consiglio comunale, proprio come alle piccole faccende di casa sua. Era Ernst Scherz, questo il nome del visionario che dal 1938 al 1968 portò avanti la sua missione.

Allievi di scuola elementare del villaggio con Babbo Natale

Oltre 60 anni or sono diede vita a una straordinaria tradizione, che ancora oggi si ripete. Ogni anno prima di Natale, quando il castello delle favole sull’Oberbort riapre le sue porte, mandava uno speciale invito per l’incontro di San Nicola. Ma a riceverlo non era proprio chiunque, perché era destinato ai bambini della 1a classe del paese. Lo faceva per una ragione ben precisa. I bambini di Gstaad dovevano vedere con altri occhi il Palace, affinché si lasciassero alle spalle ogni paura di varcare la soglia. Dovevano semplicemente vivere questo imponente hotel, dove arrivano tutt’ora le più grandi celebrità da tutto il mondo, così com’è: ospitale e aperto a tutti.

Ed è così che continua a vivere questa usanza che oggi come ieri accoglie le scolare e gli scolari della Rütti-Schule Gstaad puntuale per l’inizio della stagione e che adesso si ripete nelle mani della terza generazione. Si ride, si recitano poesie e si cantano canzoni, e si resta anche a bocca aperta nella Fromagerie del Palace, quando l’allegra schiera di bambini tributano gli onori al saggio signore con la barba bianca e il vestito rosso. E quando San Nicola distribuisce i suoi doni, come noci e pere, mandarini e panpepato e ogni altra prelibatezza che esce dalla cucina del Palace, ad accendersi di gioia non sono solo gli occhi dei bambini. Quest’anno sono stati 13 i piccoli che, in compagnia dei loro insegnanti, hanno avuto la gioia di vivere questo splendido evento. Perché al Palace tutte le favole hanno un lieto fine.

Leggete ulteriori informazioni sul nostro programma per i bambini e le nostre offerte per le famiglie

Leggete ulteriori informazioni sul nostro programma per i bambini

Leggete ulteriori informazioni le nostre offerte per le famiglie

Newsletter